Percorso

 

A tutte le piccole e grandi donne

della nostra scuola e a tutte le mamme, nonne

che con IL LORO SORRISO illuminano la vita

 

L’8 marzo si celebra la festa della donna. In Italia l’8 marzo si comincia a festeggiare nel 1946: è in quell’occasione che si comincia ad associare alla festa l’uso della mimosa, pianta che fiorisce nei primi giorni di marzo. La mimosa è una pianta di origine australiana, importata in Europa all’inizio del XIX secolo. Solitamente si regala alle donne in occasione dell’8 marzo, in quanto il significato che gli Indiani d’America davano a questo fiore era legato alla femminilità, alla forza e non solo.

Non a caso Dante Alighieri nella Divina Commedia individua in Beatrice, la donna amata, quel punto di congiunzione tra l’umano e il divino, anzi il tramite proprio per entrare in contatto con Dio.

Una “cosa venuta / di cielo in terra a miracol mostrare”, un riflesso dell’ansia di ascesa spirituale e di purificazione del sommo poeta.

Un otto marzo diverso questo, ma vorrei fare gli auguri a tutte le piccole e grandi donne della nostra scuola e a tutte le mamme, nonne che con IL LORO SORRISO illuminano la vita.

Il Dirigente Scolastico

Maria Antonietta CREA

Inizio pagina